Del Ghingaro torna sindaco: accolto il ricorso di Enrico Rossi

guido2di Guido Silicani

Oggi vogliamo parlare di un fatto locale che ci sta particolarmente a cuore,  non soltanto perché riguarda la nostra città  ma anche perchè è una vicenda paradossale che merita di essere raccontata: le elezioni comunali  di Viareggio che si sono svolte lo scorso anno.

rossi Enrico Rossi, Presidente della regione Toscana

 Riassumeremo i fatti brevemente: le elezioni si sono svolte tra la fine di maggio e l’inizio di giugno 2015. Al primo turno Del Ghingaro – che poi vincerà le elezioni – superò il 40% dei voti. Al secondo e terzo posto arrivarono rispettivamente Poletti e Baldini con circa 5000 voti a testa. Nel periodo di tempo tra il primo turno e il ballottaggio Baldini aveva invocato il riconteggio dei voti, poiché il distacco tra lui e Poletti era soltanto di 27 voti. La richiesta di riconteggio non venne accolta – fu un’autentica vergogna: Viareggio avrebbe potuto risparmiarsi più di un anno di lotte in tribunale – e il ballottaggio si svolse regolarmente. Trionfò Del Ghingaro, tuttavia le polemiche continuaronono anche dopo l’elezione del sindaco. Spuntano infatti particolari inquietanti sullo svolgimento dello spoglio dei voti: in una sezione non si trovano – e ad oggi non sono ancora state rinvenute –  675 schede autenticate ma non utilizzate e in un’altra sezione i voti sono 575 ma i votanti risultano essere 576. Vengono poi denunciate altre irregolarità in altrettante sezioni. Tant’è che a luglio di quest’anno il TAR decide – a buon diritto – di annullare le elezioni poiché i pasticci compiuti – volontariamente o involontariamente, questo non lo sapremo mai – durante le operazioni di scrutinio dei voti potrebbero aver alterato il risultato del primo turno. Viareggio viene quindi commissariata (per la terza volta in pochi anni – occorre infatti ricordare al lettore che il comune di Viareggio versa in condizioni economiche disastrose). Ma questa vicenda strampalata non finisce qui: ieri infatti il Consiglio di Stato ha ribaltato la sentenza del TAR e ha  rimesso al suo posto il sindaco eletto, Del Ghingaro, riabilitando anche il consiglio comunale. La sentenza del Consiglio di Stato ha stabilito che le 675 schede scomparse non possono aver influito sul risultato finale poichè non sono state “riciclate” in altre sezioni. La sentenza ci lascia perplessi poichè non giustifica le pesanti sviste e irregolarità che sono state svolte in sede di scrutinio, tuttavia va accettata e Del Ghingaro ha il diritto di provare a risollevare Viareggio dalla difficile condizione e instabilità in cui si trova. Gli aspetti di questa vicenda che però non riusciamo ad accettare sono 2: per prima cosa non ci è piaciuto affatto che il presidente della regione, Enrico Rossi, si sia intromesso nella vicenda presentando ricorso al Consiglio di Stato (hanno fatto ricorso al Consiglio di Stato anche alcuni consiglieri comunali appartenenti alla maggioranza di Del Ghingaro) tramite l’avvocatura regionale – pagata dai contribuenti. Ci domandiamo quale vantaggio potesse rappresentare quel ricorso per l’ente regionale e se sia giusto che un presidente della regione intervenga in un procedimento volto ad accertare  la regolarità di un procedimento democratico. A nostro parere se fosse rimasto imparziale avrebbe fatto una figura decorosa. Inoltre è sconcertante che quasi nessuno abbia protestato per l’intromissione ingiustificata di Rossi. Il secondo è il fatto che in un Paese serio il ballottaggio non si sarebbe svolto senza prima accertarsi del risultato del primo turno. La questione sarebbe stata dipanata in breve tempo e non avremmo perso un anno e mezzo dietro a questa vicenda giudiziaria: Baldini comunque ha fatto bene a voler accertare sino in fondo l’esito del voto: infatti lo stato di diritto dovrebbe essere più importante di qualsiasi ragion di stato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...